Il Rifiutologo: l’app per segnalazioni ambientali

Segnalazioni ambientali con un click: parte la app “Il Rifiutologo” che consente segnalazioni di problemi ambientali ad AcegasApsAmga direttamente dallo smarphone.

Se un contenitore per la raccolta differenziata è fuori posto o un rifiuto ingombrante è abbandonato sul marciapiede… per segnalarlo basta prendere lo smartphone, scattare una foto e inviare. Al resto pensa Il Rifiutologo, la app disponibile per smartphone e tablet Apple, Windows e Android, che assiste il cittadino non solo nella raccolta differenziata, ma anche nel contatto quotidiano con l’’azienda per le segnalazioni che riguardano il decoro e la pulizia urbana. Oltre alla possibilità di inviare segnalazioni ambientali georeferenziate, il Rifiutologo offre anche la funzionalità di assistente alla raccolta differenziata.

Tutte le informazioni e i link agli store sono disponibili all’indirizzo: www.ilrifiutologo.it – https://youtu.be/U3QuMF_hslo

“Il nostro obiettivo è migliorare il servizio e rendere sempre più pulita la città – commenta l’assessore all’ambiente Matteo Cavatton – questa app è uno strumento in più che consente un maggiore e significativo coinvolgimento dei cittadini”.

Ecco come si usa la app: per fare partire la segnalazione basta premere un pulsante sullo schermo e scattare una foto (ad esempio a un rifiuto ingombrante abbandonato, o a un cassonetto guasto, ecc.). L’’applicazione individua automaticamente la posizione in cui ci si trova e invia l’’immagine ai servizi ambientali AcegasApsAmga, corredata da un messaggio testuale facoltativo. Grazie all’’integrazione con i sistemi informativi aziendali, la segnalazione viene immediatamente presa in carico e gestita dagli operatori sul campo.

Oltre a segnalare cosa non va sulla strada, Il Rifiutologo è anche un vero e proprio assistente alla raccolta differenziata. Digitando il nome di un materiale o scansionando direttamente il codice a barre di un prodotto (ad esempio: cartone di latte, vaschetta di polistirolo, o altro) con la fotocamera del cellulare, il cittadino avrà, in tempo reale, l’’indicazione relativa al corretto conferimento sulla base delle modalità di raccolta previste nel comune. Se un codice non viene riconosciuto il cittadino può segnalarlo tramite l’’App e il gestore provvederà a inserire il prodotto nel sistema, aggiornando il database. Con questo meccanismo di crowdsourcing il servizio verrà migliorato continuamente. Ad oggi, l’applicazione si avvale di un archivio di circa 400mila codici a barre relativi ai prodotti più diffusi a livello nazionale.

Anche nel caso un materiale digitato manualmente non venga trovato dall’’applicazione nel database (su cui sono presenti oltre 1.500 voci) sarà possibile inviare una richiesta di aggiornamento al gestore.

Il Rifiutologo è inoltre dotato di un’’altra interessante funzionalità: sono infatti visualizzati su Google Map, tutti i centri di raccolta rifiuti. Cliccando sulla mappa appaiono i giorni e gli orari di apertura di ogni singolo centro.

condividi
Facebook Twitter