“Pensaci!”: al via la campagna verso le buone pratiche di raccolta differenziata

Prosegue l’impegno di Comune e AcegasApsAmga nella sensibilizzazione dei cittadini verso le buone pratiche di raccolta differenziata. Dopo la missiva dei giorni scorsi verso commercianti e residenti della zona arancio per richiamare la necessità di modalità di conferimento rifiuti non corretti, partirà nei prossimi giorni la campagna denominata “Pensaci!”, rivolta nuovamente alla zona arancio e alle zone della città servite dalla raccolta stradale (zone verde e gialla), vale a dire con le batterie di cassonetti esposte lungo le strade. La campagna mira a combattere due problematiche purtroppo, estremamente diffuse: l’abbandono in strada di rifiuti ingombranti e la sosta delle auto nelle immediate adiacenze (o addirittura davanti) ai contenitori rifiuti. Si tratta di fenomeni che, da un lato, compromettono fortemente il decoro della città e, dall’altro, creano forti difficoltà al personale AcegasApsAmga nello svolgimento dei servizi.

“Come ho avuto modo di ribadire più volte, l’impegno di Amministrazione e AcegasApsAmga per un costante miglioramento dei servizi di raccolta e pulizia deve essere accompagnato dalla collaborazione dei cittadini – spiega l’assessore all’ambiente Matteo Cavatton – I padovani si dimostrano in massima parte virtuosi e responsabili, ma le inadempienze di pochi rischiano di vanificare la correttezza di quasi tutti. Controlli e sanzioni, che rimangono, non sono però sufficienti perché inefficaci a incidere in profondità sui comportamenti. E’ per questo che siamo intenzionati a giocare con forza la carta della comunicazione e del dialogo, che proseguirà anche in autunno con altre azioni a forte impatto sulla città”.

“Pensaci!” è comunicazione shock, ironica e diretta, mirata stimolare il senso di responsabilità verso scelte individuali che hanno un impatto economico e sulla qualità della vita di tanti.

Auto in sosta: ogni volta che un operatore alla guida di un automezzo svuota-cassonetti non potrà effettuare lo svuotamento a causa di un’auto in sosta, inserirà sotto il tergicristallo una cartolina di colore rosa (il richiamo al rosa di una contravvenzione è voluto) con il seguente testo: “Gentile Cittadino/a, questa non è un contravvenzione, ma a causa di questo mezzo in sosta, non è stato possibile svuotare correttamente i contenitori dei rifiuti. La tua scelta ha comportato un danno per molti. Pensaci la prossima volta”.

Rifiuti ingombranti: quando invece gli operatori AcegasApsAmga individueranno un rifiuto ingombrante abbandonato in strada, applicheranno allo stesso un adesivo fluorescente ad alta visibilità con il testo seguente: “Gentile Cittadino/a, nelle prossime ore passeremo a ritirare questo oggetto abbandonato. Sappi però che la rimozione dalle strade di rifiuti ingombranti costa ogni anno 300.000 € che gravano su tutta la collettività. Puoi portarli ai centri di raccolta o possiamo ritirarli al tuo domicilio gratis: basta chiamare il numero 800 237 313. Pensaci la prossima volta”.

Dal momento che un rifiuto ingombrante viene nella maggior parte dei casi abbandonato nei pressi della propria abitazione, è plausibile immaginare che l’autore dell’infrazione abbia la possibilità di vedere il messaggio. Ma nelle intenzioni di Comune e Azienda, è ugualmente importante che la comunicazione arrivi ai passanti, in modo da prevenire comportamenti del genere, soprattutto in considerazione del servizio gratuito attivato proprio per lo smaltimento degli ingombranti.

La campagna “Pensaci!” avrà comunque un impatto anche sulla zona arancio. Ai sacchetti esposti fuori dai civici impropriamente (ad orari errati o con il materiale sbagliato) sarà applicato un adesivo, sempre molto visibile, con il seguente contenuto. “Gentile Cittadino/a, questo rifiuto è stato conferito in modo non corretto. Cercheremo di raccoglierlo il prima possibile. Ricorda però che per una raccolta differenziata di qualità e per una migliore vivibilità del centro cittadino è importante la tua fattiva collaborazione. Pensaci la prossima volta. Per informazioni sulle modalità di esposizione dei rifiuti puoi chiamare il numero 800 237 313 o visitare il sito www.acegasapsamga.it“.

condividi
Facebook Twitter