CASERMA ROMAGNOLI: NUOVO PARCO E DIMEZZATA LA CUBATURA

L’Agenzia del Demanio ha dato riscontro positivo all’istanza del Comune di riduzione della cubatura dell’immobile, a fronte dell’accertata compatibilità delle previsioni urbanistiche e degli elementi caratterizzanti l’intervento di valorizzazione e riqualificazione dell’area.
“Il demanio ha accettato la nostra richiesta di riduzione del 50% della cubatura esistente della Caserma Romagnoli ovvero 75 mila metri cubi che potranno essere riconvertiti in uno spazio urbano che darà centralità e identità a Chiesanuova – dichiara l’assessore all’edilizia pubblica Fabrizio Boron – Potremo così ampliare e arricchire il parco verde Brentella dotandolo di nuova impiantistica sportiva e creare una nuova piazza centrale nel rione per favorire il senso di appartenenza dei residenti, lo sviluppo del quartiere e delle attività commerciali della zona. Ribadisco che non è nostra intenzione rilasciare alcuna licenza che autorizzi una struttura commerciale di grande dimensione. Consideriamo la riduzione della cubatura esistente un elemento qualificante e necessario per rifunzionalizzare la zona decongestionando l’ambito urbano.

Siamo molto soddisfatti di questo risultato – prosegue l’assessore – che dimostra che anche la Pubblica Amministrazione, quando vuole, propone e conclude accordi a vantaggio di Padova e di tutti i cittadini, trasversali a qualsiasi colore politico e in tempi brevi. Ricordo che la richiesta per restituire l’ex caserma alla città, sfociata in un accordo sottoscritto dal sindaco con l’agenzia del demanio e il sottosegretario alla Difesa, risale a cinque mesi fa”.

(g.g.)

 

condividi
Facebook Twitter