L’operazione Padova Sicura continua nel rione Borgomagno

 

Nell’’ambito dell’operazione Padova Sicura, dopo gli esposti e le numerose richieste da parte dei residenti del rione Borgomagno, gli assessori al verde e alla sicurezza hanno deciso di applicare una recinzione metallica tutto attorno all’’area verde in prossimità di vicolo Tiziano Aspetti e della rotonda di via Aspetti. Saranno i cittadini residenti, riuniti in comitato, a gestire personalmente l’’apertura e la chiusura dello spazio verde senza costi aggiuntivi per la collettività. Il parco verrà quindi attrezzato con un’’area riservata ai cani e un’’area gioco per i bambini.

“Installeremo un adeguato impianto di illuminazione con lampade al led che consentano migliori performance e un risparmio energetico –- ha spiegato l’’assessore al verde – oltre ad alcune telecamere per monitorare l’area e combattere lo spaccio e i continui atti di vandalismo. Nei parchi – – ci tiene a sottolineare l’’assessore – – si va di giorno, con le famiglie, e non di notte”.

Sempre su richiesta dei residenti e in collaborazione con l’assessore alla mobilità, l’Amministrazione ha deciso di aprire al traffico vicolo Tiziano Aspetti, in modo da facilitare eventuali interventi da parte delle Forze dell’’Ordine, ma anche riqualificare l’’attuale parcheggio, diventato meta di sbandati.

“Gli abitanti del rione Borgomagno da troppi anni chiedono un intervento mirato per sconfiggere il degrado – – prosegue l’assessore al verde – Nessuno mai se ne era davvero preoccupato, salvo ipotizzare opere faraoniche, come quella presentata nel corso di un convegno nel settembre 2013 dall’’allora sindaco reggente, che prevedeva addirittura una piazza coperta con pannelli solari. Con grande spirito di concretezza, passo dopo passo, stiamo realizzando in tutta la città un piano di interventi mirati, senza perdere tempo in chiacchiere, senza spendere milioni di euro, senza organizzare convegni. La soddisfazione per quest’opera è tanta, perché essa si situa in un’area già identificata, anche grazie all’uso di un manifesto, durante la campagna elettorale per le amministrative del 2014, come area su cui sarebbe stato prioritario intervenire. Ringrazio i residenti per la collaborazione e le preziose sollecitazioni che hanno condiviso con noi.”

(s.s.)

cartellone elettorale

condividi
Facebook Twitter