Dal Comune 178 nuovi posti di lavoro: il sindaco, risposta concreta a domanda crescente

178 nuovi posti di lavoro, 16 per under 35 e 162 per disoccupati, 220 mila euro destinati: proseguono le politiche attive dell’’Amministrazione volte a creare opportunità e occasioni di lavoro per i giovani e per le persone disoccupate che si trovano in situazioni di disagio sociale o economico. Via libera dalla giunta alle proposte del sindaco, Massimo Bitonci, relative a due progetti: “Valorizziamo le esperienze giovanili”, riservato ai partecipanti del piano “Mini Job giovanili (under 35), e “Occupiamoci di Padova” dedicato ai senza lavoro.

Nel dettaglio, con “Valorizziamo le esperienze giovanili” l’’Amministrazione destina 96 mila euro per 16 giovani che saranno retribuiti con buoni lavoro-voucher e occupati per 6 mesi, per 25 ore settimanali, pari a 9 mila 600 ore complessive. Le attività da realizzare interesseranno servizi generali rivolti alla collettività compresi nei seguenti ambiti di intervento: tecnico-manutentivo, vigilanza, pulizia e decoro, supporto amministrativo. Oltre a utilizzare mezzi e attrezzature del Comune, il lavoratore riceverà un’’idonea formazione per lo svolgimento delle mansioni.

“Valorizziamo le esperienze giovanili” è rivolto alle persone che sono già state selezionate nel precedente percorso “Mini Jobgiovanili (under 35)”. Tra i requisiti e le modalità previste per partecipare vengono richieste l’’effettiva prestazione di un’’attività per un periodo di almeno tre mesi, un indicatore Isee 2016 fino a 25 mila euro, l’’iscrizione al Centro per l’Impiego di Padova, il possesso di regolare titolo di soggiorno in caso di cittadini extra Unione Europea.

“Siamo uno dei pochi Comuni che investono risorse consistenti in questo ambito -– dichiara il sindaco – – Nella fattispecie, abbiamo riscontrato che il progetto Mini Job giovanili (under 35) ha fatto emergere attitudini, potenzialità e, soprattutto, qualità in termini di servizio reso. “Valorizziamo le esperienze giovanili” vuole, pertanto, creare continuità e uno specifico percorso occupazionale, anche se temporaneo, riservato alle persone che hanno già lavorato per il Comune. A breve uscirà il bando -– chiude il sindaco –- Si tratta di un’’ulteriore risposta concreta, in termini economici e di accompagnamento sociale, a chi è in difficoltà e non riesce a mantenere se stesso o la propria famiglia”.

Saranno 162, invece, le opportunità di occupazione per i disoccupati. In particolare, 123 mila euro previsti e 81 posti di lavoro grazie al progetto “Occupiamoci di Padova” mirato a ricollocare in attività lavorativa cittadini residenti, disoccupati, che hanno maggiori difficoltà di ingresso e reingresso nel mondo del lavoro. Nel dettaglio, l’’iniziativa prevede l’’individuazione attraverso le liste di utenti a disposizione degli uffici comunali, di 162 persone disoccupate in situazione di disagio. Il 50% dei nominativi verranno segnalati per l’’inserimento lavorativo nelle aziende del territorio, mentre i restanti verranno impiegati per la realizzazione di un progetto di pubblica utilità del Comune di Padova nei seguenti ambiti di intervento: tecnico-manutentivo, vigilanza, pulizia e decoro, supporto amministrativo. Anche per questo progetto verranno pubblicate, a breve, le modalità di adesione.

(g.g.)

condividi
Facebook Twitter