210 mila euro per 600 nuovi alberi

210 mila euro per 600 nuovi alberi in città: 190 alberature stradali e 410 nuove piante nelle aree a verde pubblico. E’’ quanto è stato stanziato dalla giunta, su proposta dell’’assessore al pronto intervento cittadino Alain Luciani, per l’’incremento e il reintegro del patrimonio arboreo dei parchi, delle aree a verde pubblico, dei giardini delle scuole, delle aree attrezzate e per l’’incremento, la manutenzione, il riassetto dei filari e il graduale rinnovamento con l’’effettuazione di nuovi impianti di alberi lungo le strade.

“Si tratta dell’’approvazione di due progetti di riqualificazione del verde pubblico cittadino –- precisa l’’assessore -– il primo, di 110 mila euro, è dedicato alla conservazione e al riassetto del patrimonio arboreo che vogliamo mantenere intatto. Piantiamo 410 nuovi alberi nei parchi che andranno a sostituire quelli morti o danneggiati che sono stati abbattuti per garantire la sicurezza e la pubblica incolumità dei cittadini. Le aree interessate, solo per citarne alcune, sono: il giardino Vanzan, dei Ciliegi, Esperanto, Giacinto, delle Tamerici, dei Ranuncoli, del Poeta, del Pioppeto, il parco giochi Giorgio Perlasca, il giardino del Muretto, la ciclabile Forcellini-Canestrini, il giardino Savonarola, l’’area giochi Giolitti, Debussy, il lungargine Boschetto, l’’area cani Giardino Rustico, il giardino Siepe Campestre, della Prateria, Silvio Appiani, Montagnola. Oltre ai parchi interveniamo nei giardini di numerose scuole, nei Peep. Dove necessitano sostituzioni procediamo mettendo a dimora, nei periodi dell’’anno più consoni all’’attecchimento, giovani piante dall’’elevato standard qualitativo cercando, sempre, di privilegiare le specie autoctone o che comunque si adattino bene al territorio. Il secondo progetto – prosegue Luciani – prevede la messa a dimora di 190 nuove piante e un investimento di 100 mila euro dedicato, invece, al patrimonio verde stradale. Si tratta della realizzazione di interventi programmati successivamente al censimento effettuato dall’’Amministrazione grazie a un sistema informatizzato che consente la gestione del patrimonio arboreo fotografando la situazione delle piante lungo le vie della città. Interveniamo con la messa a dimora di nuove piante dove sono stati costruiti marciapiedi abbastanza ampi da ospitare nuove alberature o nelle aree verdi di recente realizzazione. Dove necessita, procediamo con il riassetto dei filari stradali. Tra le strade interessate dal progetto, solo per citarne alcune rientrano in questo primo stralcio le vie Catullo, Emo Capodilista, Fiandre, Loredan, Lori, Marsad, Palestro. Successivamente – chiude Luciani -– procediamo altrove”.

(g.g.)

condividi
Facebook Twitter