Attività socio-ricreative per la terza età: Sodero, buona partecipazione. Servizio offerto a prezzi più bassi

“Rispetto alle richieste inoltrate, l’’80% degli over 65 partecipa alle attività socio-ricreative proposte dal Comune. Il restante 20% rinuncia soprattutto per motivi personali o di salute. Pertanto, il numero inferiore di utenze è dovuto solo a scelte soggettive. Complessivamente il servizio, rispetto al passato, è stato offerto a prezzi più bassi. Nessun taglio ad investimenti dedicati, nessuna modifica alle quote di compartecipazione degli utenti ai soggiorni”.

E’’ questo, in estrema sintesi, il bilancio tracciato dall’’assessore al sociale Vera Sodero dei progetti rivolti agli anziani proposti dall’’Amministrazione Bitonci: soggiorni estivi, laboratori creativi, attività motoria.

“L’’integrazione della retta soggiorni dipende dal numero degli anziani partecipanti e dall’’ISEE dei soggetti richiedenti il contributo comunale –- prosegue Sodero – nel triennio 2013-14-15 si è rilevata sia una riduzione del numero di partecipanti ai soggiorni in termini assoluti, che una diminuzione del costo a carico degli utenti e del Comune dovuta ad una riduzione dei prezzi di aggiudicazione di gara degli alberghi.

A tal proposito, è opportuno anche precisare che l’’Amministrazione Comunale, come già detto, non ha apportato modifiche alle quote di compartecipazione degli utenti dei soggiorni e che la percentuale di anziani partecipanti rispetto a quelli richiedenti risulta aumentata.

Come Amministrazione -– chiude Sodero -– siamo pertanto soddisfatti per essere riusciti ad offrire ai cittadini un servizio a prezzi più bassi, per tutti, promuovendo socialità e partecipazione”.

(g.g.)

condividi
Facebook Twitter