“L’Astronomia”: un nuovo dipinto a Palazzo con l’aiuto dei privati

Un nuovo dipinto arricchisce la collezione presente nella sala Livio Paladin di Palazzo Moroni, spazio gestito dal settore Gabinetto del sindaco e utilizzato per ospitare incontri istituzionali, conferenze, celebrazioni di matrimoni: si tratta di “L’Astronomia”, una tela attribuita a un pittore anonimo della prima metà del XVII secolo, recentemente collocata da personale dei Musei Civici del Comune al termine di un intervento di restauro durato un paio di mesi.

La spesa di 2 mila 500 euro per la riqualificazione e la salvaguardia dell’’opera di dimensioni pari a 139,7 x 104,4 centimetri, classificata con numero di inventario 1591, è stata coperta con i proventi derivati da entrate da sponsorizzazione.

“L’’intervento realizzato reperendo risorse da privati dedicate a tale scopo, intende proteggere, recuperare e soprattutto valorizzare il patrimonio culturale dell’’Amministrazione comunale” sottolinea il sindaco Massimo Bitonci.

“L’Astronomia” appartiene alla serie delle “Sette Arti Liberali” incisa da Jan Sadeler I (Bruxelles, 1550 – Venezia, 1600) partendo da invenzioni di Martin de Vos (Anversa, 1532 – 1602).

(g.g.)

condividi
Facebook Twitter