AMBIENTE E SALUTE: INTERVENTI PER CONTENERE IL NUMERO DI COLOMBI PRESENTI IN CITTA’

Il mese scorso, nell’’area verde adiacente Porta Savonarola è stata posizionata una Torre Colombaia e, in questi giorni, sta per avere inizio un trattamento con mangime contenente antifecondativo in alcune aree critiche del centro storico individuate con il censimento eseguito in collaborazione con l’’Università di Padova. L’’obiettivo è ridurre il numero di colombi presenti in città. Ad annunciarlo l’assessore all’ambiente precisando che:

“Ogni azione volta al controllo di una popolazione di colombi, non ha come fine l’eliminazione della specie dall’area ma il suo contenimento entro una soglia numerica ottimale, costante nel tempo, e il risultato è comunque perseguibile solamente attraverso un piano integrato che preveda azioni diverse. Sono interventi che potremmo definire funzionali –- sottolinea l’’assessore all’ambiente Matteo Cavatton – che ci consentiranno di convivere con colombi sani che si riproducono in maniera controllata. Con la torre colombaia realizziamo un centro di ecologia urbana e di educazione ambientale proprio per studiare e censire l’avifauna locale”.

La torre colombaia, attrazione per i colombi e per la nidificazione, si inserisce tra gli interventi che fanno parte di un più ampio progetto rivolto al contenimento della popolazione colombacea che consente di eseguire indagini entomologiche, test di microbiologia e verifiche periodiche sullo stato di salute dei piccioni. Diverrà, inoltre, riferimento per indurre comportamenti collaborativi da parte dei cittadini, in particolare i colombofili, che avranno a disposizione un punto di pasturazione protetto.

(g.g.)

colombaio Porta Savonarola

colombaio Porta Savonarola (1)

condividi
Facebook Twitter