Assegnati i primi alloggi popolari. Adesso prima i padovani

Sono stati assegnati i primi alloggi popolari alle famiglie posizionate ai primi posti della graduatoria del bando Erp pubblicato con i nuovi criteri stabiliti dall’Amministrazione Bitonci: si tratta di appartamenti collocati in zona Stanga, Cave e Terranegra.
“Il nuovo regolamento – ha dichiarato l’assessore alle politiche abitative Vera Sodero – ha finalmente premiato i cittadini con maggior anzianità di residenza secondo quanto ci eravamo prefissati. In questi giorni ho incontrato i primi nuclei familiari assegnatari che ci hanno espresso tutta la loro gratitudine raccontandoci che era da 10 anni che presentavano la richiesta, ma non riuscivano mai ad entrare in graduatoria perché venivano sempre scavalcati dagli ultimi arrivati in città, per la maggior parte stranieri”.
Il nuovo regolamento prevede infatti, oltre ad altri criteri specifici, anche l’attribuzione d’ufficio 8 punti in più a chi risiede in città da almeno 20 anni, 4 punti in più a chi vive a Padova da 15 anni e 2 punti a coloro che risiedono da almeno 10 anni.
“Abbiamo ristabilito quella giustizia sociale che da anni ormai a Padova non era più garantita – ha ribadito l’assessore – maggiore attenzione quindi ai nostri disoccupati, alle giovani famiglie in difficoltà e agli anziani che vivono con la pensione minima”.

Il bando prevedeva la suddivisione in due fasce a seconda del reddito. A differenza del 2012 sono decisamente molte di più le famiglie italiane che risultano essere in graduatorie nelle prime posizioni. Ad esempio le richieste presentate da nuclei composti da 4 persone nel 2015 sono state 17 da italiani e 3 da stranieri, mentre nella precedente assegnazione del 2012 due soli erano italiani e 18 stranieri.

Il maggior numero di richieste proviene da nuclei familiari composti da una sola persona.

(s.s.)

condividi
Facebook Twitter