PUBBLICI ESERCIZI: PRONTO UN VADEMECUM PER GLI ESERCENTI

L’assessorato al commercio del Comune di Padova, in collaborazione con le associazioni di categoria, ha realizzato un vademecum per gli operatori di settore per far fronte alle problematiche legate all’’attività di somministrazione con cui si confrontano quotidianamente le imprese. Questo vademecum richiesto da tutti i gestori di pubblici esercizi della città, su cui l’Amministrazione ha lavorato sin dall’’estate scorsa, è finalmente a disposizione on line sul sito del Comune alla pagina relativa allo sportello unico per le attività produttive Suap.

“Si tratta di un lavoro che nasce da momenti di incontro e confronto che mi hanno vista coinvolta insieme ai pubblici esercenti -– evidenzia il vicesindaco e assessore al commercio Eleonora Mosco -– Il vademecum è un ulteriore esempio di semplificazione amministrativa che avvicina la pubblica amministrazione alle esigenze delle imprese e dei cittadini. E’ uno strumento che vuole informare e offrire indicazioni, pratiche, a coloro che vogliono avviare, cessare, modificare l’’attività. Vuole senza dubbio semplificare il compito dell’’imprenditore suggerendo le procedure da seguire, i comportamenti da tenere per evitare anche sanzioni o spiacevoli richiami.

All’’interno della guida -– aggiunge Mosco – gli esercenti troveranno risposte chiare e precise alle domande o a i dubbi che ricorrono frequentemente: dalle modifiche dell’’orario, alla disciplina dei plateatici, dalla somministrazione all’’interno dei circoli privati, alle indicazioni per aprire una sala giochi, a tante altre informazioni utili, con riferimenti alla normativa in vigore, rispetto ai principali adempimenti amministrativi da compiere.

Il nostro obiettivo -– conclude il vicesindaco -– è quello di accrescere le competenze di chi fa impresa in città fornendo collaborazione e strumenti adeguati per svolgere al meglio l’’attività. Ritengo pertanto che la sinergia tra Comune e Appe, racchiusa anche in questo vademecum, ne sia un esempio”.

(g.g.)

condividi
Facebook Twitter